CLAUDIA BINDI: PIACERE DI CONOSCERVI.

DOVE NASCE
LA MIA
PASSIONE

Mi chiamo Claudia Bindi e sono nata nel 1981 a Rimini, dove abito e dove sono racchiusi i ricordi più belli della mia vita, in cui il mondo del massaggio ricopre una grande importanza. Mi avvicino a questo quasi per gioco, appena ragazzina, ma solo diversi anni dopo un viaggio in Thailandia, che porto nel cuore, mi spinge ad aprire gli occhi e a farmi una semplice ma fondamentale domanda:
“Cosa voglio fare della mia vita?”
La riposta era già lì, in quel viaggio, e in quella passione latente per il mondo del massaggio che aspettava solo me. Inizio così un ricco percorso formativo tra diverse scuole e territori , specializzandomi in varie tecniche di massaggio, alla ricerca del connubio perfetto che potesse racchiudere tutto ciò che è il massaggio: ascolto, empatia e amorevolezza.
La passione per quest’arte nasce spesso da una vera e propria esigenza, quella di prendersi cura di una persona che ci affida il proprio benessere: concederselo diventa vera e una forma d’amore verso sé stessi, di cui sento tutta la responsabilità e da cui io stessa traggo benefici, con una sensazione di estrema serenità che mi pervade mentre eseguo un massaggio.
Quello che tutt’ora mi incuriosisce e mi affascina sono i rituali antichi e moderni portati da diverse zone del mondo. Quello che ogni giorno mi coinvolge e stimola è la consapevolezza di essere il “mezzo”, il tramite di uno strumento potentissimo di mantenimento della salute e del benessere psicofisico delle persone.
La partecipazione ad eventi internazionali legati alla diffusione del massaggio mi hanno permesso di allargare e mixare tecniche e tradizioni diverse sempre rispettando un approccio olistico della persona a confrontarmi con metodiche a noi lontane e sconosciute e mi hanno dato input propositivi per migliorare.

IL MASSAGGIO PER ME
Ritengo molto interessante la definizione di salute che ci regala l’Organizzazione Mondiale della Sanità.
L’OMS dice infatti che la salute non è assenza di malattia ma uno stato di completo benessere psico fisico.
Trovo non ci sia nulla di più vero.

Il massaggio olistico permette infatti di:

  • Stimolare direttamente il potere di auto guarigione che il corpo stesso possiede;
  • Prevenire e mantenere una buona salute a 360°, non solo fisica;
  • Rigenerare corpo, mente, spirito, rilassando il sistema nervoso.
  • Sciogliere le tensioni, che siano queste muscolari o di tipo psicosomatico.
  • Favorire il drenaggio dei liquidi in eccesso e l’eliminazione delle tossine.

Nel massaggio raramente uso una sola tecnica ma una sinergia di tecniche cucite addosso al ricevente, personalizzando ogni seduta a seconda di quanto si vuole ottenere o dello squilibrio che mi viene espresso, o che avverto. Al contrario di altre forme di massaggio quello olistico non mira infatti a ripristinare il benessere a livello fisico di una sola parte del corpo (schiena, spalle o gambe che sia), ma agisce sulla persona nel suo complesso, senza dimenticare dunque le componenti emozionali, oltre che fisiche.
Per questo è essenziale, oltre che magica, la sintonia che si crea tra il ricevente e il massaggiatore: questa permette di sperimentare uno stato di totale abbandono, lasciando del massaggio il ricordo positivo di una forma di energia che si muove liberamente, difficilmente spiegabile se non la si vive personalmente.

LENTA E COMPOSTA INIZIA LA CERIMONIA DEL MASSAGGIO...